Tutto quello che è importante conoscere per l’anno 2020 e come richiedere il bonus

Il Bonus Pubblicità è un’agevolazione fiscale pensata per le aziende che permette di investire in campagne pubblicitarie utili a raggiungere risultati più performanti per il proprio business; il decreto Cura Italia ha introdotto alcune novità sulle modalità di concessione e in questo articolo vi spiegheremo chi può richiederlo, come presentare la domanda e quali sono le iniziative supportate. Il bonus, in via eccezionale durante il 2020 viene concesso sul 30% dell’intero investimento effettuato dalle singole aziende o professionisti.

Chi può chiedere il bonus pubblicità?

Le realtà che possono chiedere il bonus sono aziende, enti non commerciali, lavoratori autonomi che intendono lanciare campagne di digital marketing (e quindi campagne di comunicazione online), ma anche su canali tradizionali come Tv e radio.

Come viene erogato il bonus?

Il bonus viene erogato sotto forma di credito d’imposta corrispondente al 75% della spesa incrementale sostenuta in pubblicità rispetto l’anno precedente. L’investimento pubblicitario deve superare di almeno l’1% l’importo che si è investito nell’anno precedente.

Cosa cambia per il Bonus Pubblicità con il Cura Italia?

L’emergenza Coronavirus ha portato a ripensare ad alcuni aspetti dell’agevolazione. Per fornire alle aziende strumenti utili alla ripresa, il bonus pubblicità viene concesso sul 30% dell’intero investimento effettuato nel 2020 e non più sul 75% del valore incrementale dell’anno precedente. Così come era negli scorsi anni, l’investimento fatto dall’azienda, dall’organizzazione o dal lavoratore autonomo deve comunque essere almeno l’1% in più rispetto a quanto speso l’anno precedente.

Il limite di spesa impostato è di 27,5 milioni di euro.

Le domande possono essere presentate sul sito dell’Agenzia delle Entrate tra il 1° e il 30 settembre del 2020. Le domande già inviate nel mese di marzo di quest’anno restano comunque valide, la scadenza cambia in via eccezionale per il 2020.

Come richiedere il Bonus

Se vuoi richiedere il Bonus Pubblicità, potrai presentare domanda tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Documenti necessari

  • Documento di Comunicazione per l’accesso al credito d’imposta previsto dall’articolo 5, comma 1 del D.P.C.M n. 90 del 2018; di qui è possibile scaricare il modello per la presentazione della richiesta
  • Dal 1° al 31 gennaio dell’anno successivo bisognerò inviare la Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati, che attesta l’effettiva realizzazione degli investimenti nell’anno in cui è stata presentata la domanda.
  • Le aziende e i professionisti idonei potranno utilizzare il credito d’imposta dopo il quinto giorno lavorativo successivo alla pubblicazione dell’elenco dei soggetti ammessi e solo in compensazione con il modello F24, anch’esso da presentare tramite i servizi telematici dell’Agenzia dell’Entrate.

Strategie di comunicazione e marketing ammesse al finanziamento

Noi di Declar supportiamo le aziende a richiedere correttamente il bonus e guidiamo i nostri clienti nella pianificazione delle strategie di advertising che possono portare a risultati tangibili.
Le possibilità di incrementare vendite, visibilità e posizionamento sono tante. Con il nostro team dedicato, sosteniamo chiunque voglia migliorare la propria presenza online e offline. Contattaci ora per una consulenza gratuita!

 

Se vuoi ricevere una consulenza per il bonus pubblicità 2020, lasciaci la tua email

Dichiaro di aver letto l'informativa art 13 Regolamento europeo 679/16 ("GDPR") della Privacy e di accettare i termini esposti nella Privacy Policy di questo sito

5 + 14 =