Se 10 anni fa ci avessero detto che sarebbe stato possibile comprare dai social, non ci avremmo creduto; oggi se ci dicessero di fare a meno del social commerce, invece, guarderemmo storto il nostro interlocutore!

Il radicarsi dei social network nella nostra vita ha aperto grandi opportunità a chi con i social e sui social vuole lavorare e vendere. Il social commerce rappresenta uno dei trend più interessanti da seguire nel 2020: poter acquistare direttamente dai social, infatti, migliora l’esperienza di utenti più e meno esperti!

In media un utente trascorre circa due ore al giorno sui social, ed è per questo che c’è da aspettarsi un incremento delle persone che per concludere gli acquisti preferiranno l’utilizzo di queste piattaforme. Se non vuoi farti trovare impreparato quando i social prenderanno il sopravvento sui classici e-commerce, leggi questo articolo e scopri di più sulle possibilità di vendita “social”!

Piattaforme di social commerce: Facebook, Instagram & Pinterest

Chi crede che le dinamiche che influenzano il “social shopping” siano limitate solo alla promozione di prodotti, sarà sorpreso di scoprire che le piattaforme social si sono attrezzate per avvicinare il mondo del retail a quello del consumatore!

Tra le piattaforme che più si sono adeguate a questo trend ci sono sicuramente Facebook e Instagram, che stanno migliorando giorno dopo giorno funzionalità sia i per venditori che per gli utenti che intendono acquistare i prodotti.

I social offrono la possibilità di aumentare la visibilità di prodotti e servizi grazie alla grande risonanza mediatica che è possibile conferire alle attività. Per le realtà commerciali medie e piccole, i social sono in grado di dare una spinta importante alle transazioni, anche quando non è possibile investire in grandi infrastrutture di vendita digitale; gli strumenti di vendita social si affinano ogni giorno di più e studiando una strategia adeguata è possibile aumentare le vendite.

Ma vediamo quali sono le funzionalità più utili per le aziende che vogliono aprire i canali di vendita anche sui social e-commerce.

Come vendere su Facebook

Le funzionalità di Facebook per la vendita

In passato Facebook aveva permesso alle aziende di creare uno shop all’interno della loro pagina ma l’esperimento non è andato a buon fine. In seguito a ulteriori cambiamenti ed esperimenti, ad oggi sembra aver trovato una formula che soddisfa sia venditori che utenti; chi possiede un’attività e vuole vendere avvalendosi del supporto della piattaforma, può caricare i cataloghi dei prodotti come le informazioni relative alla propria offerta e può mostrarli in una scheda separata chiamata “Negozio“, sempre all’interno di Facebook.

Una funzionalità importante e che invoglia gli utenti a visitare il tuo negozio online è quella dei tag. Seppur conosciamo bene ormai l’importanza di usare i tag su Facebook, nell’ottica della vendita vengono ancora poco utilizzati. Aggiungendo tag relativi ai prodotti nelle immagini pubblicate sul social, i tuoi visitatori riusciranno ad accedere con facilità al tuo catalogo.

Instagram, una piattaforma di social commerce

Le funzionalità di Instagram per la vendita

Instagram è il social più promettente per il social commerce, re delle immagini. Anche se influencer di ogni tipo continuano ad avere una grande incisività sull’opinione del pubblico riguardo determinati prodotti, Instagram ha apportato nell’arco degli ultimi mesi molte novità per facilitare l’acquisto online. Il tag a forma di borsetta presente nei post, permette di accedere alle informazioni sui prezzi e sui prodotti restando all’interno di Instagram. Solo al momento di acquisto del prodotto la piattaforma trasferirà l’utente sulla pagina online del negozio. Ad oggi sono poche le aziende che offrono la possibilità di acquisto direttamente dai profili, ma con il continuo sviluppo non ci sarà da sorprendersi quando i social diventano la maggior piattaforma di acquisto online.

Pinterest come una vetrina di vendita

Funzionalità per aumentare le visualizzazioni dei tuoi prodotti

Al contrario di Instagram e Facebook, Pinterest è una vera e propria vetrina. Il social specializzato nella “discovery” di nuovi prodotti, si è trasformato in un potente strumento di vendita indiretta, contribuendo ad alzare l’asticella dell’estetica delle immagini e confermandosi mezzo di ispirazione per milioni di utenti nel mondo.

I marchi hanno dato vita a vetrine online curatissime dal punto di vista visuale che fanno sognare i possibili clienti! Gli utilizzatori di Pinterest possono salvare i contenuti ricercati in base alle proprie preferenze e arrivare con un semplice click al sito che promuove il prodotto specifico per completare l’acquisto; è come se fosse un meta e-commerce!

Ad oggi non è ancora possibile acquistare direttamente all’interno della piattaforma, ma ci aspettiamo che presto possa diventare una possibilità reale!

Piano editoriale alla base della social communication e del social commerce

Aprire un profilo social è semplice ma usarlo come mezzo per raggiungere i propri obiettivi non lo è affatto. Il piano editoriale è la prima cosa su cui concentrarsi, ed è indispensabile per tenere sotto controllo tutte le informazioni relative alla pubblicazione, soprattutto quando sono più persone a gestire la comunicazione. Prima di passare alla realizzazione del piano editoriale, è necessario avere chiaro in mente il target di riferimento, le risorse disponibili e gli obiettivi che si vogliono raggiungere. Ogni social è differente e ha bisogno di una particolare attenzione, infatti ciò che può risultare molto efficace per una piattaforma, può non esserlo per un’altra. L’azienda deve avere propri modi espressivi e un proprio linguaggio adatto alla promozione del prodotto. Per chi non avesse tempo da dedicare all’attività o non fosse un esperto del settore, il nostro team di esperti di digital marketing, individua i punti di forza dei brand che vogliono vendere online, pianificando strategie capaci di portare valore e clienti all’attività.

Come comportarsi sui social network

Il social commerce può essere visto come l’evoluzione dell’e-commerce soprattutto con l’avvento degli smartphone, poichè i social media stanno diventando sempre più parte integrante della nostra vita. I social network sono diventati un mezzo indispensabile attraverso cui migliorare le proprie vendite. ma questo non basta: c’è bisogno di seguire determinate indicazioni per garantire l’efficienza dei vari media.

Relazioni

Tramite i social è possibile partecipare attivamente alle discussioni interagendo direttamente con i propri clienti. Per attirare maggiormente l’attenzione degli utenti è utile realizzare promozioni e sconti personalizzati e creare un alto impatto visivo, diretto al proprio target di riferimento. Inoltre è molto importante la relazione con i negozi esterni specializzati in vendita di prodotti affini.

Viralità

Di fondamentale importanza è la possibilità di sfruttare la potenza delle azioni virali, delle immagini coinvolgenti e dei contenuti video che fanno riferimento al prodotto offerto. Infatti, i social lavorano molto sulla fruizione di contenuti visuali per far conoscere i propri prodotti. Sempre più essenziale risulta la figura dell’influencer, capace di favorire la condivisione di contenuti con un pubblico specifico.

Misurazione

Importante è misurare la reputazione di un determinato marchio per orientare le proprie azioni. Per una buona strategia di marketing è essenziale fare una ricerca approfondita per individuare quali sono i target di riferimento per i prodotti aziendali, i loro gusti e l’attrattività dei nostri prodotti e servizi. Una volta definite strategie, target e azioni da compiere, sarà possibile misurare i dati che vengono raccolti dalle piattaforme. Solo misurando le performance di quanto pianificato, sarà possibile valutare se gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti.

Influenza

I social sono nati inizialmente come piattaforma di informazione e condivisione, solo con il passare del tempo ci siamo resi conto che attraverso di essi è possibile dare agli utenti  i contenuti relativi ai prodotti o servizi di interesse, guidandoli nella fase di acquisto. Gli strumenti social, possono sfruttare i processi di influenza per migliorare l’interesse all’acquisto. Se siamo incerti nel decidere, guardando quello che fanno gli altri prendiamo spunto.

Fiducia

Sui social è importante creare una relazione di fiducia con gli altri utenti, infondendo un senso di sicurezza e veridicità sul prodotto. La voce della comunità è una fonte di informazione molto affidabile, per questo molto spesso gli utenti sono più propensi ad acquistare un prodotto visto positivamente da figure di riferimento, come possono essere gli influencer.

Crossmedialità

Come detto in precedenza, ogni social ha il proprio linguaggio, per questo è importante parlare di crossmedialità, ovvero la possibilità di connettere i mezzi di comunicazione. Il termine viene utilizzato per descrivere un oggetto capace di viaggiare tra più piattaforme. Bisogna adattare il messaggio al contesto in cui ci troviamo; tono di voce, formato, dimensione.

Sono molte le indicazioni da tenere in considerazione per un buon social commerce. Se anche tu hai voglia di migliorare le tue vendite attraverso strategie social, contattaci per una consulenza e un preventivo gratuito.